H
Home
F
Forum
L
Link
C
Contatti
D
Cosa tratta il Sito
W
Chi è Capochino
U
I nostri utenti
"Autocostruirsi una Light-Box"

Ecco un semplice tutorial per auto-costruirsi una LightBox, per fare le fotografie “Still Life” o più semplicemente per fotografare i nostri elementi scenici, miniature e modelli vari in modo migliore.

Materiale occorrente:

• Un cartone abbastanza grande e robusto.
• Nastro adesivo tipo americano rigorosamente di colore bianco.
• Nr.4 angolari rigidi in plastica di colore bianco o altro materiale leggero.
• Nr.1 striscia rigida in plastica di colore bianco o altro materiale leggero.
• Fogli di policarbonato semitrasparente bianco da tagliare alla bisogna.
• Nr.1 foglio di policarbonato NON trasparente di colore bianco (si può anche fare di altri colori, come il verde ad esempio per simulare un prato) da tagliare alla bisogna.
• Nr.4 o più faretti non necessariamente troppo potenti.


Fase 1: La struttura
Prendete il vostro cartone e chiudetelo con un po' di nastro adesivo, senza esagerare perché dobbiamo andare a fare i tagli.
Praticate dei fori su tutti i lati, lasciando una infrastruttura posteriore più larga e anteriore più fine in modo da mantenere un po' di robustezza ma da lasciare una apertura davanti maggiormente utile come finestra per la fotografia, io ho fatto 5cm. dietro e 3 sul davanti ma lascia a voi la scelta anche in base al cartone che avete a disposizione.

Fatto i tagli dovete foderare il cartone con il nastro adesivo bianco in modo da nascondere ogni parte scura che altrimenti darebbe molto fastidio in fase di scatto della fotografia.
Vedi foto 1 ( sotto )

Immagine
Foto Uno

Ora prendete gli angolari e posizionateli in verticale all'interno dello scatolone e fissateli con il nastro bianco, questa operazione è necessaria per dare stabilità e robustezza al cartone che avendo perso parte della sua struttura si è molto indebolito, va da sè che se voi avete un cartone molto spesso, tipo quelli dei monitor CRT (che oggi però non si trovano più), potreste fare a meno degli angolari.
Vedi foto 2 ( sotto )

Immagine
Foto Due

Una volta fissato gli angolari è la volta della striscia o barretta di plastica bianca, da fissare sempre con il nastro adesivo bianco alla base del cartone sulla parte frontale in modo da darvi una zona di maggiore spazio piano per appoggiare il modello da fotografare.
Le dimensioni le potete decidere voi ma non lo farei troppo grande perché poi l'illuminazione laterale sfugge e viene ostacolata dalla colonna portante della LighBox.
Vedi foto 3 ( sotto )

Immagine
Foto Tre

Completate la copertura con il nastro adesivo bianco in modo da fissare bene il tutto e nascondere tutto il marrone del cartone.
Io ho abbondato con il nastro perché ne ho una quantità industriale in casa del tipo Telato Americano Bianco ma essendo abbastanza costoso potreste incollare sul cartone normali strisce di carta bianca o cartoncino leggero.

Ultimo lavoro da fare nella Fase 1 è il taglio dell'angolo in basso e in fondo del cartone e poi rifinite con il nastro adesivo bianco.
Perché tagliarlo alla fine? Per permettere di lavorare sul cartone senza che questo si sfasci tra le mani mentre fissate angolari e nastro adesivo, vedrete che il lavoro sarà facilitato.
Vedi foto 4 e 5 ( sotto )

Immagine
Foto Quattro

Immagine
Foto Cinque


Fase 2: Il policarbonato
Prendere le misure di tutti i lati del cartone eccetto quello frontale ovviamente e tagliate i fogli di policarbonato semitrasparenti.
Qui potrete fare una variante se volete, il lato inferiore e posteriore potreste omettere di posizionarli, risparmiando sulla spesa, io li ho fatti perché durante la costruzione avevo un progetto finale diverso che è maturato durante la lavorazione e poi a casa ho un quantitativo esagerato di policarbonato.

Una volta tagliati li fissate ai vari lati della struttura, con una striscia di colla a caldo o altro collante trasparente facendo attenzione che non sciolga il policarbonato.
Fissateli nella parte interna della struttura.
Vedi foto 6 ( sotto )

Immagine
Foto Sei

Ora prepariamo il fondale, prendete il foglio di policarbonato NON trasparente di colore bianco o del colore che preferite e lo tagliate in modo da avere un fondale ricurvo, questo sistema vi permette di eliminare sullo sfondo la linea di confine tra la base (pavimento o tavolo che utilizzate solitamente) e la parete di fondo, cosa che molto spesso porta ad avere anche due tonalità di colore differenti per l’evidente diversità di illuminazione.
Ricordatevi di tagliare in modo da farlo fuoriuscire dalla base se avete optato per la versione con un po’ di base allungata nella parte bassa.

Questo fondale non va incollato in modo da poterlo intercambiare con quelli di altri colori.
Io di fondali ne ho fatto anche uno nero ma non per i soldatini, pensavo di farne uno verde erba per ambientare i soldatini.
Importante che non sia lucido, meglio del tipo satinato altrimenti non controllerete più i riflessi delle lampade.
Vedi foto 7 ( sotto )

Immagine
Foto Sette


Fase 3: Le considerazioni finali
E' tutto, in fondo allego anche una foto con il lavoro terminato e con le luci che ho posizionato ma non fate caso al fondale in foto perché è semitrasparente e non va bene, poi ne ho fatto uno NON trasparente ma non l’ho fotografato, scusate la mia pigrizia.
Queste sono le luci che avevo io in casa ma non vanno molto bene, sarebbero migliori se un attimo più alte, per ovviare al problema, nelle successive prove di scatto fotografie che ho eseguito, le ho posizionate su un rialzo in cartone.

Il risultato finale.
Vedi foto 8 ( sotto )

Immagine
Foto Otto


Alcune foto fatte con questa LightBox

Immagine
Gandalf

Immagine
Boromir


Immagine
Uruk-Hai


Immagine
Le picche

Qualcosa di diverso
Immagine
F16, livrea Israeliana

Immagine
Hawker Hurricane Night Fighter

Immagine
Hawker Thypoon


PS: Una alternativa più economica

Potete semplicemente acquistare un foglio di policarbonato bianco NON trasparente, abbastanza grande, tipo 1m x 1m oppure 1m x 2m e fissarlo a una parete con un tavolino sotto e creare la curva che permette di eliminare effetti luce indesiderati ma con questo sistema si avranno le luci con un effetto più duro e si vedrà maggiormente le ombre, ombre molto dure e non sfumate come con una lightbox.
Questo tipo si avvicina più ad un tavolino da Still-Life piuttosto che una lightbox e per ovviare alle luci forti, si deve schermare le luci oppure puntarle sul soffitto ma in questo ultimo caso devono avere una potenza luminosa superiore.
Ho voluto precisare e aggiungere questa possibilità perché non tutti hanno voglia di costruirla e spendere soldi, questa è una versione più economica anche se meno performante.

Buona luce e buone foto a tutti!
SoSaAx ( Silvio )

Questo tutoral è stato realizzato da SoSaAx per il sito Soldatini online

Grazie agli Admin per la gentile concessione

Capochino

VAI AL TOPIC DI RIFERIMENTO