C'erano una volta i Dogs of War, i mercenari del Vecchio Mondo

In questo forum si parla di tutto ciò che riguarda la pittura sia di elementi scenografici che di miniature. Potrete fare domande riguardo alle tecniche di pittura o semplicemente curiosare alla ricerca di qualche bella idea da mettere in atto.

Moderatore: I 5 Cavalieri dell' Apocalisse

Autore
Messaggio
Avatar utente
Conte Giulius
Viandante
Viandante
Messaggi: 158
Iscritto il: 09/03/2017, 23:42

C'erano una volta i Dogs of War, i mercenari del Vecchio Mondo

#1 Messaggioda Conte Giulius » 26/08/2018, 4:14

C'era una volta Warhammer Fantasy Battle.... crying ....e c'era il Vecchio Mondo, dove, l'impero era organizzato con i suoi quadrati di fanti cooperanti con le altre armi dell'esercito, Bretonnia affrontava i nemici con le sue ondate di cavalieri....ma solo i i Mercenari di Tilea rappresentavano i veri duri del campo di battaglia.

Quella dei "Dogs of War", "Mastini della Guerra" o più comunemente "Mercenari", era una fazione già vecchia in sesta edizione, che quando il gioco finì, era già stata fatta scomparire da anni.

"Non siamo interessati ad una terza fazione umana nel gioco" dissero i GD....e così misero una croce sulla fazione davvero più peculiare del gioco, essendo infatti non legata ad una sola razza ma a singole unità di combattenti provenienti da qualsiasi razza del mondo di Warhammer, che avessero voluto intraprendere la pericolosa, crudele, e lucrativa carriera del mercenario.

Il luogo di riunione principale di questi eserciti mercenari era la splendida Tilea divisa nelle sue Signorie, repubbliche e Città Stato, culla delle arti, della bellezza, del bel vivere...e dei peggiori tagliagola voltafaccia prezzolati mastini da battaglia di tutto il Vecchio Mondo.....ma come spesso accade, le promesse sventolate in quel che fu il loro regolamento " non vi preoccupate perchè prossimamente verranno creati nuove unità assoldabili che si focalizeranno sulle altre razze del vecchio mondo ", andarono a farsi benedire.....

Ciò non di meno, sono stati, e sono tuttora, un'armata carica di carattere e personalità.

Iniziamo con presentare alcuni signori di questa fazione:

Borgio the Besieger, Borgio l'Assediatore:
Potente Principe della città di Miragliano; questa affacia a sud sul mare di tilea, e a nord è sull'imboccatura delle paludi maledette, dove si nasconde Skarogna. Grande stratega e combattente, sotto la sua guida Miragliano è diventatat città egemone in Tilea, brandise una mazza fatta con una palla di cannone che una volta lo colpì ma che non gli fece alcun danno, forse a causa dell'armatura in bronzo ricavata da un'antica statua, recuperata dalle paludi. Purtroppo questa non lo ha difeso anche nella sicurezza delle sue stanze dove venne pugnalato alla schiena da sua moglie, Dolcellata di Pavona, con una forchetta da tost ( per la cronaca, le forchette per tostare il pane erano oggetti inquietanti con cui si poteva facilmente uccidere qualcuno)

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Lorenzo Lupo:

Ridente e allegro principe di Luccini, la più antica città tileana dopo la fantomatica capitale dell'antico regno di Tilea, oramai scomparsa ( immaginate cosa è diventatat poi : Frown : ): Tyl: Sotto il suo sorriso smagliante e i modi sempre scherzosi e gioviali, il principe nasconde una mente calcolatrice, uno sguardo affilato come un rasoio e una volontà d'acciaio, non a caso un modo di dire di Luccini è "il principe è più pericoloso quando ride". Lorenzo è infatti riuscito a mettere pace tra le due fazioni della città, antiche quanto la città stessa, fondata dai gemelli Lucio e Luccina, da cui le fazioni son state generate, che combattuto per il potere, di volta in volta, metteavo sul trono il mebro dell'una o dell'altra.
Lorenzo a differenza del resto delle truppe tileane, scende in battaglia indossando un equipaggiamento di foggia antica, e mantiene vive personalmente le antiche tradizioni di allenamento marziale della città. A sottolineare il suo essere il vero signore di Luccini, il suo equipaggiamento comprende la corta spada incantata cimelio appartenuto a Lucio, un anello magico protettivo creato da Luccina stessa, e lo scudo di Myrmidia, dea della strategia militare. Dalla morte di Borgio è stata Luccini a divenire la città egemone in Tilea.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Lucrezzia Belladonna:

Lucrezia è considerata la più bella donna di tutta Tilea, e anche una potente e pericolosa incantatrice, e avvelenatrice.
Suo marito, il principe Luigi di Pavona, morì per mano di sicari della città avversario, Trantio, quando ella era ancora molto giovane. Dimostrando una ferrea volontà decise di lotre per mantenere il potere in pavona, e per farlo mise in pratica tutte le sue capacità, utilizzando di volta in volta seduzione, intrighi, magia e avvelenamenti, senza mai lasciare tracce evidenti e inequivocabili. Grazie alla fortuita dipartita al momento giusto dei suoi vari mariti è riuscita a gestire le relazioni quasi mai amichevoli con le altre città, rendendo Pavona un piccolo ma solido principato. L'ultimo intrigo che l'ha probabilmente avuta come protagonista, è stato la drammatica scomparsa di Borgio di Miragliano, suo cognato, ad opera della già citata sorella di Lucrezzia, Dolcellata. Tragico avvenimento capitato fatalmente propio quando Borgio aveva iniziato a puntare le proprie mire espansionistiche sulla piccola e poco difesa Pavona....

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
Immagine

Avatar utente
Capochino
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 16129
Età: 46
Iscritto il: 21/02/2010, 9:17
Località: Canegrate

Re: C'erano una volta i Dogs of War, i mercenari del Vecchio Mondo

#2 Messaggioda Capochino » 26/08/2018, 13:32

Molto belli.
Io me li ricordo anche se non sono un esperto di Miniature.
Ottimo lavoro
ImmagineImmagineImmagine

Immagine

Non si smette di giocare perché si diventa vecchi... ma si diventa vecchi perché si smette di giocare
Aforismi modellistici tratti dal forum
Spoiler: show
"Fare scenici è come cucinare: non sempre ti viene fuori un buon piatto" by Nedo

Avatar utente
Nedo
Maestro d'opera
Maestro d'opera
Messaggi: 5593
Età: 44
Iscritto il: 03/05/2010, 21:29
Località: Cecina (LI)

Re: C'erano una volta i Dogs of War, i mercenari del Vecchio Mondo

#3 Messaggioda Nedo » 27/08/2018, 21:13

Belli tutti.....io ho la vecchia Compagnia di Alcatani con Rodrigo Delmonte al comando....quando warhammer era un'altra cosa....

l luogo di riunione principale di questi eserciti mercenari era la splendida Tilea divisa nelle sue Signorie, repubbliche e Città Stato, culla delle arti, della bellezza, del bel vivere...e dei peggiori tagliagola voltafaccia prezzolati mastini da battaglia di tutto il Vecchio Mondo.....ma come spesso accade, le promesse sventolate in quel che fu il loro regolamento " non vi preoccupate perchè prossimamente verranno creati nuove unità assoldabili che si focalizeranno sulle altre razze del vecchio mondo ", andarono a farsi benedire.....


Anche perchè compagnie così assortite erano facilmente proxxabili con miniature di altre marche....
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
Conte Giulius
Viandante
Viandante
Messaggi: 158
Iscritto il: 09/03/2017, 23:42

Re: C'erano una volta i Dogs of War, i mercenari del Vecchio Mondo

#4 Messaggioda Conte Giulius » 01/09/2018, 2:19

Nedo ha scritto:Belli tutti.....io ho la vecchia Compagnia di Alcatani con Rodrigo Delmonte al comando....quando warhammer era un'altra cosa....


intendi questi ? :

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

e anche questi:

Immagine

: Thumbup :

Nedo ha scritto:Anche perchè compagnie così assortite erano facilmente proxxabili con miniature di altre marche....


in effetti pure io, addottnado dei poveri imperiali dispersi e abbandonati ho creato una mia personale unità mercenaria, un tercio, la compagnia dei "Fortunati Saltapozze", ma il punto era che c'erano miniera di bg da scrivere, alal fine le hanno anche fatte le compagnie mercenarie in più provenienti da altre razze, come i balestrieri di ruglud, o i predoni di tikiwuiki, etc, ma purtroppo avevano un bg striminzito, nuove unità buttate lì senza un contesto più specifico..e difatti dopo, il regolamento dei dogs of war non venne più rinnovato....

Comunque, per pagare tutta sta gente ci vuole un tesoriere dell'esercito, in questo caso, un nobile Marienburghese, ( come mostrano i colori che porta) che decise di cercare fortuna in tilea. Lì, pur mettendo in pratica le abilità di contabile e mercante e furfante epprese nella potente e ricca città natia, non dimenticò l'l'uso imperiale, inculcatolgi con l'addestramento da ragazzino, che lo fa scendere in battaglia con il suo miglior equipaggiamento da cavaliere:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
Immagine

Avatar utente
Nedo
Maestro d'opera
Maestro d'opera
Messaggi: 5593
Età: 44
Iscritto il: 03/05/2010, 21:29
Località: Cecina (LI)

Re: C'erano una volta i Dogs of War, i mercenari del Vecchio Mondo

#5 Messaggioda Nedo » 01/09/2018, 9:10

Intendo proprio quelli....
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
beppe69
Apprendista scultore
Apprendista scultore
Messaggi: 3247
Età: 49
Iscritto il: 11/04/2014, 10:16
Località: Malnate ( VA )

Re: C'erano una volta i Dogs of War, i mercenari del Vecchio Mondo

#6 Messaggioda beppe69 » 03/09/2018, 16:32

complimenti davvero degli splendidi pezzi
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
Conte Giulius
Viandante
Viandante
Messaggi: 158
Iscritto il: 09/03/2017, 23:42

Re: C'erano una volta i Dogs of War, i mercenari del Vecchio Mondo

#7 Messaggioda Conte Giulius » 08/09/2018, 3:31

continuiamo tra generali ed ufficiali: Ecco questo generale dal viso abbronzato dal sole preso in infinite marce e battaglie, sicuro di se che avanza sul campo di battaglia, i suoi lineamenti duri mostrano che è un veterano che sa cosa vuo, dire la fatica della guerra, ma vuole dimostrare anche la sua ricchezza, mostrando superiorità verso gli avversari indossando raffinate vesti e costosi equipaggiamenti

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

In Tilea non solo trovano impiego reggimenti mercenari, ma tutti coloro che possono prestare il proprio aiuto in guerra in cambio di monete sonanti, cosa allettante anche per i maghi dei collegi della magia imperiali, come questo mago grigio:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
Immagine

Avatar utente
Conte Giulius
Viandante
Viandante
Messaggi: 158
Iscritto il: 09/03/2017, 23:42

Re: C'erano una volta i Dogs of War, i mercenari del Vecchio Mondo

#8 Messaggioda Conte Giulius » 20/09/2018, 4:54

Oltre a quella dello stregone ci sono altre professioni non "canoniche" con cui è facioe viaggiare in giro per il mondo, magari perseguanedo un obiettivo importante, quale quello di eradicare io chaos dal Vecchio Mondo; e quale luogo migliore avrebbero i poteri perniciosi per nascondersi se non in uno ben distante dalla prima linea della battaglia, in mezzo ad una società che pensa fondamentalmente al prioprio orto?

ma le forze dell'ordine sono vigili, e hanno sempre qualche proprio agente errante, che fa la guardia, come nel caso dei famosi Johann van Hal , il cacciatore di streghe, e Wilhelm Hasburg, il prete di Sigmar, che alla bisogna sono prontamente chimati da chiunque debba combattere contro i poteri del chaos, e possa permetterseli.

Johann van Hal:
Immagine

Immagine

Immagine

Wilhelm Hasburg:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
Immagine

Avatar utente
Conte Giulius
Viandante
Viandante
Messaggi: 158
Iscritto il: 09/03/2017, 23:42

Re: C'erano una volta i Dogs of War, i mercenari del Vecchio Mondo

#9 Messaggioda Conte Giulius » 22/09/2018, 3:31

Questo invece è messer Marco Colombo, "scopritore" ( ci erano già arrivati i norska ma poi....non tornarono) del continete di Lustria, casa degli uomini lucertola e più a nord, dominio degli elfi oscuri...bella gente insomma....

Tornato dalle sue spedizioni, aveva accumulato così tante ricchezze da allestire un esercito proprio con il quale prma difese la città di trantio, e poi occorrendo una persona intelligente e con grande esperienza che gestisse la città, ne divenne il principe

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
Ultima modifica di Conte Giulius il 13/10/2018, 3:04, modificato 1 volta in totale.
Immagine

Avatar utente
SoSaAx
Artigiano
Artigiano
Messaggi: 2162
Età: 55
Iscritto il: 07/02/2014, 17:26
Località: Friulano ma residente a Volpago del Montello (TV)
Contatta:

Re: C'erano una volta i Dogs of War, i mercenari del Vecchio Mondo

#10 Messaggioda SoSaAx » 22/09/2018, 10:26

Bellissimi lavori, quello che più mi piace è Johann van Hal, troppo bello.
Complimenti. :first:
Il momento è giunto!
Immagine

Avatar utente
Conte Giulius
Viandante
Viandante
Messaggi: 158
Iscritto il: 09/03/2017, 23:42

Re: C'erano una volta i Dogs of War, i mercenari del Vecchio Mondo

#11 Messaggioda Conte Giulius » 01/10/2018, 21:08

SoSaAx ha scritto:Bellissimi lavori, quello che più mi piace è Johann van Hal, troppo bello.
Complimenti. :first:


è che racconta davvero una storia con tutti quegli oggettini addosso, basta renderli bene.

Andando avanti....bhè, è proprio intrinseco dei mercenari che chi ne faccia parte venga un poco da ovunque; in questo caso, questo personaggio, che chissà attraverso quale avventura personale è riuscito a divenire un condottiero, ha le sue origini probabilmente dalle lontanissime terre dell'Ind.

Ad aumentare la sua ecletticità egli cavalca un bellissimo esemplare di incrocio tra un destriero Pavonese e i migliori corsieri dell'Averland, bardato con la migliore corazza che i fabbri di Miragliano possano fornire.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

e adesso passiamo ad i reggimenti....a parte i singoli casi di splendidi e resistenti destrieri per i comandanti, Tilea non è famosa per la sua cavalleria, preferendo storicamente sistemare le cose della guerra o a piedi o mediante ben mirate verrette....questo è però in parte cambianto da quando è giunto in quella terra un certo Voland, un abile comandante dall'Impero....Voland non è il suo vero nome, e nessuno sa quale sia...come molti era giunto in tilea per farsi una nuova vita, e far dimenticare la passata...ma a differenza dei più, egli è riuscito ad organizzare un intero reggimento di cavalleria pesante, una cosa assai rara in Tilea, radunando a se tutti i rampolli cadetti e diseredati delle ricche famiglie da tutta tilea, e da altri regni, che non possiedono altro se non il loro equipaggiamento ed il loro cavallo. Con questi giovani scavezzacollo, mai sobri ma eventualmente in vari livelli ubriachezza, è riuscito a creare una tra le più temute unità dei campi di battaglia: i Venatori di Voland (Voland's Veantors). Quando un cavaliere entra a far parte dell'unità abbandona tutto ciò che lo identifica come un membro di una qualche famiglia, accettando semplicemente di far parte del nuovo gruppo e portando sullo scudo solo lo stemma del reggimento. una "V". "the last to die is a sissy" è il loro sguaiato urlao di battaglia, con il quale affrontano la morte senza paura e con entusiamsmo alcolico.

Immagine

Immagine

Immagine


Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
Immagine

Avatar utente
Conte Giulius
Viandante
Viandante
Messaggi: 158
Iscritto il: 09/03/2017, 23:42

Re: C'erano una volta i Dogs of War, i mercenari del Vecchio Mondo

#12 Messaggioda Conte Giulius » 21/11/2018, 17:04

Dunque.... il Tesoriere dell'esercito è una figura molto importante per le armate mercenarie..poichè, mentre ciò che lega i membri degli altri eserciti è spesso la causa comune, il sapere di rispondere assieme ad una medesima sollecitazione, appartenere ad un gruppo....rappresentato questo con l'importanza data allo stendardiere dell'esercito.....per i mercenari non è la stessa cosa.....perchè loro sono fedeli solo ai soldi che ricevono! Ecco perchè il tesoriere è così importante; i mercenari non hanno una bandiera, ne hanno tante, ma hanno una sola cassa del tesoro! e saranno disposti a tutto pur di non perderla!

Allora, già precedentemente ho mostrato un modello per il tesoriere, ma si trattava solo di uno dei tanti tesorieri (prestasoldi-strozzini-sciacalli da campo di battaglia-appaltatori) della grande famiglia dei mercenari....adesso vediamo invece IL tesoriere per antonomasia, il più famoso tesoriere di tutta Tilea, Mydas l'Avaro ( Mydas the Mean) con il suo aiutante sceicco Yadosh ( strozzino senza scrupoli), e il carro della cassa del tesoro con il mulo! ( ed un'unità di mercenari scelti a guardia del tesoro)

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
Immagine

Avatar utente
beppe69
Apprendista scultore
Apprendista scultore
Messaggi: 3247
Età: 49
Iscritto il: 11/04/2014, 10:16
Località: Malnate ( VA )

Re: C'erano una volta i Dogs of War, i mercenari del Vecchio Mondo

#13 Messaggioda beppe69 » 22/11/2018, 11:05

semplicemente meravigliosi : Eeek : : Eeek : : Eeek :
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
Nigredo
Paesano
Paesano
Messaggi: 467
Iscritto il: 20/01/2016, 9:19

Re: C'erano una volta i Dogs of War, i mercenari del Vecchio Mondo

#14 Messaggioda Nigredo » 22/11/2018, 11:45

Concordo molto belli bravo!
ImmagineImmagineImmagineImmagine

Il Nigredo è la notte nera dell'anima,
l'angoscia provocata dai conflitti interiori,
il male che c'è in ognuno di noi....

Avatar utente
Zombi Vegetariano
Scalpellino
Scalpellino
Messaggi: 1637
Età: 44
Iscritto il: 18/11/2015, 20:38

Re: C'erano una volta i Dogs of War, i mercenari del Vecchio Mondo

#15 Messaggioda Zombi Vegetariano » 28/11/2018, 7:16

Allora Conte, la smetti di farmi sbavare per questi modelli ormai introvabili? E splendidamente dipinti giusto per farmi venire i sensi di colpa perché io li ho tutti grigi? Stima e invidia! ;)
Immagine ImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
Conte Giulius
Viandante
Viandante
Messaggi: 158
Iscritto il: 09/03/2017, 23:42

Re: C'erano una volta i Dogs of War, i mercenari del Vecchio Mondo

#16 Messaggioda Conte Giulius » 30/11/2018, 0:59

Zombi Vegetariano ha scritto:Allora Conte, la smetti di farmi sbavare per questi modelli ormai introvabili? E splendidamente dipinti giusto per farmi venire i sensi di colpa perché io li ho tutti grigi? Stima e invidia! ;)


sei troppo buono, ma più che altro, credo di riuscire a farli risaltare non tanto per la pittura, ma per l'oogeneità, nel senso che pur essendo modleli diversissimi, la pittura li fa davvero apparire come un'unica armata...e appunto, per contnuare con essa...

ecco gli Assediatori di Braganza ( Braganza's Besiegers): finalmente un'unità di balestrieri!, tipologia per cui Tilea è rinomata, e questi in particolare sono i più costosi e letali: pericolosi Cecchini, sono professionisti che non si fanno mancare il miglior equipaggiamento: come la pesante armatura completa e i pavesi di difesa; grazie ai quali sono capaci di rispondere anche ad un attacco in corpo a corpo. Quando Borgio andava in guerra loro erano i primi ad essere arruolati dal principe.

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine


Torna a “Pittura”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite