Barad dur, la torre oscura

In questo forum potete fare domande sulle tecniche per realizzare scenografie per le vostre sessioni di GDR e giochi di miniature. Si può parlare anche semplicemente di scenografia modellistica in generale o scambairsi opinioni a riguardo. Qui potrete anche chiedere come procedere con i vostri lavori incompiuti.

Moderatore: I Cavalieri dell'Apocalisse

Autore
Messaggio
Avatar utente
Ghillo Mandimartello
Forestiero
Forestiero
Messaggi: 24
Età: 31
Iscritto il: 06/04/2019, 14:06

Barad dur, la torre oscura

#1 Messaggioda Ghillo Mandimartello » 30/05/2023, 8:43

Buongiorno a tutti, apro il mio terzo topic su un nuovo progetto finito quest’anno.

Persisto nel voler portare in vita scenici ispirati al mondo di Tolkien questa volta dedicandomi alla fazione oscura.
Il diorama che vi presento oggi è la fortezza simbolo del male per antonomasia nel mondo di Tolkien: Barad dur.

Immagine

Premessa: Il progetto
Trattandosi di un progetto su larga scala (2,5m x 2m di base e quasi 3m di altezza) completamente smontabile per poter essere costruito in una cantina e trasportato con un furgoncino, mi sono appoggiato a un modello CAD 3D per poter gestire meglio le dimensioni e la scomposizione in sezioni.

Prima parte: i bastioni e le torri
Per la realizzazione di questo progetto mi sono mosso in maniera un po’ atipica, partendo dai dettagli e lasciando per seconda la struttura in quanto non avevo ancora ben chiaro che tipo di materiali utilizzare.
Ho iniziato tagliando il polistirene estruso con la mia nuova proxxon : Love : : Love : per formare la struttura delle torri laterali, ricoprendole poi con un foglio di materiale spugnoso. In un secondo momento ho inciso con un cutter un disegno geometrico e tagliato la merlatura.

Immagine

Sempre con il polistirene estruso ho realizzato anche le sei torri frontali, i due supporti per il ponte e le due torri di ingresso, che ho decorato con gli scarti del materiale spugnoso asportati precedentemente dalle torri laterali.

Immagine Immagine

Per i nove bastioni ho realizzato la struttura sempre in polistirene e ho utilizzato della semplice carta da stampante per aggiungere il motivo ondulato.

Immagine

Seconda parte: la torre superiore
Finiti i dettagli principali sono passato alla costruzione della parte alta della torre partendo da un tubo di scarico in PVC al quale ho aggiunto degli anelli di polistirolo per creare i piani.

Immagine

Per avvolgere la struttura e creare una base per le decorazioni ho utilizzato un tappetino per cassetti della cucina che viene normalmente utilizzato per non rovinarne il fondo dei mobili. Ho preferito questo materiale ad altre soluzioni primo per il prezzo contenuto e secondo perché mi ha consentito di avere una base molto solida sulla quale appoggiarmi.

Immagine

A questo punto ho iniziato a decorare l’intera struttura realizzando guglie, punte, merlature e decorazioni varie con polistirene e carta.
Per le finestre e altri dettagli ho utilizzato lo stesso materiale spugnoso delle torri laterali.

Immagine Immagine
Immagine Immagine
Immagine Immagine

Per la parte superiore, che ospita l’occhio di Sauron, ho voluto realizzare una sezione girevole che consentisse all’occhio di ruotare in un arco di 180 gradi. A questo scopo ho utilizzato un motore stepper da modellismo normalmente usato per dirigere i timoni delle barche radiocomandate.

Immagine

Ho pilotato il motore collegandolo direttamente a una mia vecchia scheda Arduino Uno che ho programmato da computer.

Immagine

L’occhio in sé è formato da un faretto led a 220v dal diametro di 11cm e una struttura di supporto che ho disegnato al CAD e stampato in 3D, in modo da poter inserire i supporti in legno. Ho aggiunto la pupilla e rivestito il tutto con del cotone idrofilo per creare l’effetto delle fiamme.

Immagine Immagine

Terza parte: la struttura della fortezza
Per la realizzazione della struttura base della fortezza ho creato tre cinte di mura distinte per poter gestire meglio il trasporto. Lo scheletro della cinta più bassa è realizzato in polistirene e rivestito questa volta con una copertura di policarbonato flessibile che ci utilizza anche per le serre da orto.

Immagine

Una delle sfide maggiori di questo progetto è stato gestire la modularità e cercare di far combaciare tutti i pezzi realizzati. Per poter assemblare il tutto più facilmente ogni pezzo e il suo punto corrispondente nella struttura è stato dotato di un magnete. Qua sotto potete infatti vedere la prima di tante prove di montaggio nella quale potete notare l’aggiunta di alcuni ponti sospesi realizzati sempre in polistirene.

Immagine

Per la seconda cinta di mura ho utilizzato la stessa tecnica costruttiva della prima, andando anche in questo caso a realizzare dodici decorazioni smontabili (e magnetizzate) sempre in polistirene con alcuni dettagli in carta e materiale spugnoso.

Immagine

Per la terza e ultima cinta di mura lo scheletro è realizzato sempre in polistirene ma questa volta ricoperto dal solito materiale spugnoso invece che dal policarbonato (scelta fatta per via del peso). Anche in questo caso ho aggiunto dettagli realizzati in polistirene e carta.

Immagine Immagine

Quarta parte: la base
Per la realizzazione della base ho utilizzato sedici pannelli di polistirolo espanso 50x100 cm alti 2cm disponendoli a coppie e su due strati per realizzare in totale quattro pannelli da 1m x 1m alti 4 cm. Ho successivamente creato il piano di appoggio per la struttura principale utilizzando una lastra di polistirene estruso sostenuta da vari oggetti (nella foto potete notare un pacco Amazon e un vaso da fiori : Lol : : Lol : ).

Immagine

Ho quindi provveduto a fare una nuova prova di montaggio nella quale finalmente la struttura cominciava ad avere una forma definita.

Immagine Immagine

Intorno alla struttura ho realizzato un rialzo per circoscrivere la parte che ospiterà la lava. Nella parte frontale ho aggiunto due rampe dritte di polistirolo.

Immagine

Guardando la struttura parzialmente montata non mi soddisfaceva a pieno; quindi, ho deciso di realizzare altre due rampe, questa volta curve, da porre nella parte frontale del modello. In questo caso ho realizzato la struttura in polistirolo, impiegando anche della schiuma di poliuretano per una robustezza maggiore, resa cava all’interno per poter inserire delle vaschette per l’acqua. In questa parte infatti ho realizzato tre fumarole utilizzando dei diffusori a ultrasuoni.

Immagine Immagine

Purtroppo, mi sono accorto di non aver scattato foto della struttura posteriore del modello prima della realizzazione della roccia, in ogni caso i tre moduli che compongono la parte posteriore sono sempre realizzati in polistirene.

Quinta parte: la roccia
Dedico un’intera sezione alla roccia poiché è stata veramente un incubo da realizzare data la superficie. Cominciando dalla parte posteriore, ho incollato uno strato di corteccia su ogni zona proseguendo poi nella parte davanti e creando le varie “montagnole” per l’appoggio delle torri.

Immagine Immagine

Ho riempito le fessure tra i vari prezzi di corteccia con della schiuma di poliuretano per uniformare il tutto, avvolgendo nella pellicola trasparente le torri e i bastioni in modo che la schiuma si attaccasse solo alla corteccia.

Immagine Immagine

A questo punto sono andato a strappare, a mano, tutta la schiuma per sagomare la roccia e renderla più uniforme. Ho ripetuto lo stesso processo anche su tutto il resto della base e delle rampe.

Immagine Immagine
Immagine Immagine

Uniformando tutto con la schiuma ho ottenuto un effetto molto soddisfacente ma come conseguenza tutte le parti (i quattro pannelli di base, le cinte di mura e le sezioni di roccia posteriori) era unite, ho dovuto quindi separarle nuovamente andando a tagliare con un cutter lungo le linee delle varie sezioni, provando poi a rimontare il tutto.

Sesta parte: il colore
Completata infine la struttura sono passato alla fase di pittura, fase sempre molto critica per me.
Ho iniziato dando il colore di fondo con l’aerografo a tutta la struttura, in questo caso un grigio antracite, applicato in 2/3 mani per una copertura perfetta.

Immagine

Una volta asciutta sono passato a sperimentare vari colori per mettere in risalto i vari dettagli della struttura. Dopo svariate prove ho optato per un color oro con l’aggiunta di qualche goccia di arancione.

Immagine

Per quanto riguarda l’occhio ho utilizzato anche in questo caso l’aerografo partendo dal giallo per andare man mano a scurire le varie zone del fuoco con arancione rosso e infine nero.

Immagine

Per quanto riguarda la roccia ho avuto il problema di uniformare visivamente corteccia e schiuma di poliuretano. Per fare ciò ho dato inizialmente uno strato di colla vinilica pura su tutte le parti di schiuma per indurirle e chiudere i fori. Successivamente ho steso uno strato di vernice spray nera su tutta la superficie compresa la corteccia. Una volta asciutta ho passato una mano di tempera nera molto densa su tutta la superficie per cercare di uniformare ancora di più i due materiali. Infine, ho applicato due mani di colore diverso con la tecnica del dry brush. Per il primo colore ho utilizzando un grigio classico con una punta di blu, per il secondo ho optato invece per un grigio più chiaro in modo da mettere in risalto alcune zone. Sotto potete vedere il risultato finale molto soddisfacente secondo me.

Immagine Immagine

Il passo successivo è stato dipingere la lava. Anche in questo caso ho utilizzato l’aerografo per sfumare il colore dal bianco al giallo fino al rosso scuro utilizzando sette colori diversi.

Immagine Immagine

Come tocco finale ho aggiunto due strisce led a 12v per creare un effetto illuminazione più realistico, colandoci poi sopra uno stato di cera per candele trasparente in modo da sigillare il tutto. Una domanda che mi hanno fatto in molti è stata il perché non ho usato la resina epossidica. Principalmente l’ho fatto per una questione di praticità, in caso si dovesse bruciare una delle strisce led la cera si staccherebbe facilmente e mi permetterebbe di sostituirla facilmente, a differenza della resina che sarebbe impossibile da rimuovere. Inoltre, essendo la struttura molto grande e modulare (quindi avendo molte fessure) mi serviva un materiale che si solidificasse in breve tempo. La resina richiede solitamente dalle 12 alle 24 ore per solidificarsi e in quel lasso di tempo sarebbe sicuramente colata a terra attraverso gli spazi tra le sezioni.

Immagine

Settima parte: il terreno e i ritocchi finali
Il terreno è stato realizzato con una mistura di sabbia, colla per piastrelle, vinavil e acqua stesa con la spatola. Quando la mistura era a circa metà asciugatura con un tampone sono andato a picchiettare la superficie per uniformarla e creare delle leggere increspature.
Anche il terreno è stato colorato con l’aerografo utilizzando quattro colori, partendo da un marrone chiaro e andando via via a scurire vicino alle rocce.

Immagine Immagine

Ho deciso di aggiungere in ultimo altre due strisce led sulla seconda cinta di mura per migliorare l’illuminazione generale della struttura. Ovviamente tutta questa illuminazione ha un costo; un cablaggio molto complesso si stende sotto tutto il modello, come potete vedere dalla foto sottostante, rendendo molto lungo e complesso l’assemblaggio.

Immagine

Infine, ho provato per l’ultima volta il montaggio della struttura, anche se non ho potuto assemblarla completamente per via dell’altezza totale. Inoltre, nella foto sottostante la luce della seconda cinta di mura è ancora bianca, poi corretta nel modello finale rendendola arancione.

Immagine Immagine

Per avere una visione del modello completo allestito con tutte le miniature del caso, vi rimando al link del video del progetto esposto in fiera.
https://www.facebook.com/100050318775523/videos/679956843891989

Questo è stato un WIP molto lungo da leggere, se siete riusciti ad arrivare fin qui vi faccio i complimenti e spero che questo mio progetto vi sia piaciuto; personalmente è stata veramente una sfida riuscire a far combaciare tutti i pezzi ed esporlo in fiera. Ad oggi è il progetto più complesso che ho realizzato ma anche quello che mi ha insegnato di più e mi ha posto davanti molte nuove sfide (sia modellistiche che logistiche).
Probabilmente mi sarò dimenticato di scrivere qualche passaggio o di descrivere qualche materiale quindi non esitate a chiedermi qualunque cosa nei commenti e a suggerirmi miglioramenti e tecniche che avreste usato voi nella realizzazione, in modo da avere nuove idee per i prossimi progetti.

Buon modellismo a tutti!!!

Avatar utente
pierformance
Bottegaio
Bottegaio
Messaggi: 788
Età: 48
Iscritto il: 07/04/2018, 14:37
Località: Montebelluna
Contatta:

Re: Barad dur, la torre oscura

#2 Messaggioda pierformance » 30/05/2023, 10:04

Pensavo fosse una creazione di 20 persone e scoprire che sei l’unico autore mi ha sconfitto parecchio!
Non ci sono parole x quello che hai fatto!
Mi incuriosisce cosa ti ha ispirato nella creazione dei vari dettagli, usavi delle foto oppure sei andato ad istinto?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
ImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
Zombi Vegetariano
Apprendista maestro d'opera
Apprendista maestro d'opera
Messaggi: 4738
Età: 50
Iscritto il: 18/11/2015, 20:38

Re: Barad dur, la torre oscura

#3 Messaggioda Zombi Vegetariano » 30/05/2023, 10:13

: Eeek : Boia!!!!!! Con calma commento. Nel mentre... sbavo!!!! : WohoW :
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine
Immagine

Avatar utente
Ghillo Mandimartello
Forestiero
Forestiero
Messaggi: 24
Età: 31
Iscritto il: 06/04/2019, 14:06

Re: Barad dur, la torre oscura

#4 Messaggioda Ghillo Mandimartello » 30/05/2023, 10:26

pierformance ha scritto:Pensavo fosse una creazione di 20 persone e scoprire che sei l’unico autore mi ha sconfitto parecchio!
Non ci sono parole x quello che hai fatto!
Mi incuriosisce cosa ti ha ispirato nella creazione dei vari dettagli, usavi delle foto oppure sei andato ad istinto?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


Grazie mille!!
Per i dettagli più grandi mi sono ispirato a varie foto e scorci presi dal film. Per le finestre, le porte e le varie merlature invece sono andato a istinto, in base al mio gusto personale

Avatar utente
beppe69
Maestro d'opera
Maestro d'opera
Messaggi: 5923
Età: 55
Iscritto il: 11/04/2014, 10:16
Località: Malnate ( VA )

Re: Barad dur, la torre oscura

#5 Messaggioda beppe69 » 30/05/2023, 13:10

Grandissimo e stupendo lavoro che visto dal vero impressiona non solo per la mole ma anche per la ricchezza e varietà di dettagli : WohoW : : WohoW : : WohoW :
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

FantasyBob
Forestiero
Forestiero
Messaggi: 9
Iscritto il: 17/02/2012, 13:20

Re: Barad dur, la torre oscura

#6 Messaggioda FantasyBob » 31/05/2023, 21:22

è immensa......uno spettacolo! non oso nemmeno immaginare alle ore di lavoro spese nel realizzarla!

Avatar utente
Zombi Vegetariano
Apprendista maestro d'opera
Apprendista maestro d'opera
Messaggi: 4738
Età: 50
Iscritto il: 18/11/2015, 20:38

Re: Barad dur, la torre oscura

#7 Messaggioda Zombi Vegetariano » 01/06/2023, 8:04

Carissimo Ghillo ho letto tutto!!!!! Sto applaudendo a n questo momento a questa impresa titanica. Pensare che già dal principio avevi progettato tutto nei minimi particolari e ciò nonostante tu abbia intrapreso questo lungo viaggio ti fa veramente onore!!! Grandissimo coraggio e perseveranza!!!!!

Da un punto di vista tecnico la curiosità di sperimentare vari materiali e tantissime soluzioni tecnologiche e tecniche la dice lunga sul quanto tu sia bravo.
Consigli!?!?!?! Ma cosa vuoi che ti si dica! Un progetto del genere è così immenso e complesso che parlare di dettaglio è assolutamente vano. Anche perché tutto è ben conteniato e l'impatto scenico è totale!!!!!
Sei il nostro araldo degli scenici di grandi dimensioni. All'altezza di Painting in Arda per quanto mi riguarda. Anzi, ti invito a confrontarti con lui!!!!

Ti ringrazio infinitamente per questo wip. Una spiegazione davvero esauriente anche se so che non corrisponde a tutte le difficoltà che hai dovuto affrontare.

Conosco la soddisfazione di aver portato questo progetto a Modena.

Come ti ho già detto considero la tua Barad Dur il simbolo di Play Modena 2023.

Maestro, sei un grande!!!!
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine
Immagine

Avatar utente
BigTony
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2032
Età: 49
Iscritto il: 24/10/2013, 17:21
Località: Monza

Re: Barad dur, la torre oscura

#8 Messaggioda BigTony » 02/06/2023, 21:45

Lavoro di incredibile impatto per dimensioni e caratterizzazione, a Modena sono rimasto basito e sbalordito come un bimbo davanti ad una vetrina di dolciumi!!!
Davvero tanti complimenti...
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
GianmariaDF
Operaio
Operaio
Messaggi: 887
Età: 47
Iscritto il: 08/01/2022, 9:46
Località: Napoli

Re: Barad dur, la torre oscura

#9 Messaggioda GianmariaDF » 09/06/2023, 15:31

Avevo già avuto lo stupore di vedere le immagini del tuo immenso lavoro alla Play di quest anno (ahimè non dal vivo purtroppo)..grazie per aver postato qui, voglio guardarmi il tuo progress con calma, per cogliere i particolari e magari farti qualche domanda.. nel frattempo ti faccio i miei complimenti per quest opera che definirei leggendaria!

Inviato dal mio SM-A217F utilizzando Tapatalk
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
Ethan
Operaio
Operaio
Messaggi: 1242
Età: 43
Iscritto il: 21/09/2015, 6:45

Re: Barad dur, la torre oscura

#10 Messaggioda Ethan » 17/06/2023, 11:52

Vista dal vivo è un’opera pazzesca!
Dalle foto del wip sei riuscito addirittura a farlo sembrare semplice ma è un lavoro pazzesco, anche io ero convinto fosse un lavoro corale, sei un matto vero! :) Immagino lo sclero a muoverti in quel laboratorio per fare gli ultimi ritocchi, complimenti davvero perché hai spaccato! Concordo con Zombi è stata l’opera simbolo di Modena.
Sono impazzito per la semplicità dello stratagemma del led/lava…paradossalmente non era nascosto il led, modellisticamente sarebbe un “errore” ma la pittura e l’effetto finale era di una efficacia che mi ha destabilizzato.

Unico appunto forse è l’occhio, ma non è colpa tua, non mi piace nemmeno nel film, tu l’hai realizzato molto bene. Tra l’altro non avendo io competenze elettroniche, tanta stima.

Avatar utente
Ghillo Mandimartello
Forestiero
Forestiero
Messaggi: 24
Età: 31
Iscritto il: 06/04/2019, 14:06

Re: RE: Re: Barad dur, la torre oscura

#11 Messaggioda Ghillo Mandimartello » 21/06/2023, 9:14

Ethan ha scritto:Vista dal vivo è un’opera pazzesca!
Dalle foto del wip sei riuscito addirittura a farlo sembrare semplice ma è un lavoro pazzesco, anche io ero convinto fosse un lavoro corale, sei un matto vero! :) Immagino lo sclero a muoverti in quel laboratorio per fare gli ultimi ritocchi, complimenti davvero perché hai spaccato! Concordo con Zombi è stata l’opera simbolo di Modena.
Sono impazzito per la semplicità dello stratagemma del led/lava…paradossalmente non era nascosto il led, modellisticamente sarebbe un “errore” ma la pittura e l’effetto finale era di una efficacia che mi ha destabilizzato.

Unico appunto forse è l’occhio, ma non è colpa tua, non mi piace nemmeno nel film, tu l’hai realizzato molto bene. Tra l’altro non avendo io competenze elettroniche, tanta stima.
Grazie mille, si in effetti dare gli ultimi ritocchi a casa è stato parecchio difficile. Senza considerare che non avevo lo spazio necessario a montarlo completo quindi l'ho visto anch'io per la prima volta in fiera .

Per l'effetto lava non avevo molte idee all'inizo. Non avendo mai implementato una cosa del genere sono andato a tentativi. Alla fine ho scelto di lasciare la striscia esposta perché, viste le dimensioni del modello, mi avrebbe permesso di illuminare meglio la fortezza da sotto, creando una luce che slancia una struttura di base scura.

Inviato dal mio CLT-L29 utilizzando Tapatalk

Darkan
Viandante
Viandante
Messaggi: 192
Iscritto il: 08/11/2020, 11:43

Re: Barad dur, la torre oscura

#12 Messaggioda Darkan » 21/06/2023, 20:10

Complimenti, lavoro pazzesco!
Ma ora dove la metti??
ImmagineImmagine

Avatar utente
Ghillo Mandimartello
Forestiero
Forestiero
Messaggi: 24
Età: 31
Iscritto il: 06/04/2019, 14:06

Re: Barad dur, la torre oscura

#13 Messaggioda Ghillo Mandimartello » 28/06/2023, 11:20

Per il momento è stipata in soffitta Immagine

Inviato dal mio CLT-L29 utilizzando Tapatalk

Avatar utente
h3c70r
Operaio
Operaio
Messaggi: 864
Età: 54
Iscritto il: 23/10/2014, 15:24

Re: Barad dur, la torre oscura

#14 Messaggioda h3c70r » 28/07/2023, 11:06

Vista dal vivo a Modena...sbalorditivo!
ImmagineImmagine

Avatar utente
Ethan
Operaio
Operaio
Messaggi: 1242
Età: 43
Iscritto il: 21/09/2015, 6:45

Re: Barad dur, la torre oscura

#15 Messaggioda Ethan » 11/09/2023, 21:08

Ghillo Mandimartello ha scritto:Per il momento è stipata in soffitta Immagine

Inviato dal mio CLT-L29 utilizzando Tapatalk

Aaarghh che delitto!!! :(

Avatar utente
BigTony
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2032
Età: 49
Iscritto il: 24/10/2013, 17:21
Località: Monza

Re: Barad dur, la torre oscura

#16 Messaggioda BigTony » 05/10/2023, 12:36

Vista anche io in fiera... mi è caduta la mascella!!! Meriterebbe di essere messa in un museo del modellismo. : Thumbup :
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
Zombi Vegetariano
Apprendista maestro d'opera
Apprendista maestro d'opera
Messaggi: 4738
Età: 50
Iscritto il: 18/11/2015, 20:38

Re: Barad dur, la torre oscura

#17 Messaggioda Zombi Vegetariano » 25/10/2023, 10:24

Ghillo, stai già pensando ad un prossimo progetto futuro?
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine
Immagine

Avatar utente
Ethan
Operaio
Operaio
Messaggi: 1242
Età: 43
Iscritto il: 21/09/2015, 6:45

Re: Barad dur, la torre oscura

#18 Messaggioda Ethan » 06/11/2023, 20:40

Comunque secondo me devi stare all'occhio circa possibili mostre o esposizioni legate al mondo del Signore degli Anelli, la tua opera deve essere esposta...
Prova a cercare informazioni cercando associazioni tolkeniane italiane...
Vale anche per Zombi naturalmente ma i suoi modellini so che saranno anche "giocati", il tuo modello in soffitta è un delitto vero...

Avatar utente
Ghillo Mandimartello
Forestiero
Forestiero
Messaggi: 24
Età: 31
Iscritto il: 06/04/2019, 14:06

Re: RE: Re: Barad dur, la torre oscura

#19 Messaggioda Ghillo Mandimartello » 10/11/2023, 9:38

Zombi Vegetariano ha scritto:Ghillo, stai già pensando ad un prossimo progetto futuro?
Si ho già un prossimo progetto, però mi prenderò 1/2 anni di pausa perché questi sono progetti che ti rubano la vita

Inviato dal mio CLT-L29 utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Ghillo Mandimartello
Forestiero
Forestiero
Messaggi: 24
Età: 31
Iscritto il: 06/04/2019, 14:06

Re: RE: Re: Barad dur, la torre oscura

#20 Messaggioda Ghillo Mandimartello » 10/11/2023, 9:40

Ethan ha scritto:Comunque secondo me devi stare all'occhio circa possibili mostre o esposizioni legate al mondo del Signore degli Anelli, la tua opera deve essere esposta...
Prova a cercare informazioni cercando associazioni tolkeniane italiane...
Vale anche per Zombi naturalmente ma i suoi modellini so che saranno anche "giocati", il tuo modello in soffitta è un delitto vero...
Ho provato a tenere d'occhio la situazione e proporlo anche a varie associazioni, però nessuno si è mai mostrato interessato

Inviato dal mio CLT-L29 utilizzando Tapatalk


Torna a “Scenografie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 52 ospiti